Stampa

Un percorso progettuale realizzato insieme alle associazioni Casa Betania e Salerno Musicarte, per avvicinare i giovani al tema dell'ambiente e al rispetto della società civile e allo stesso tempo, partecipare concretamente a scelte e decisioni di chi ci governa.

L’attività è stata sostenuta da Sodalis CSV Salerno. “Fare centro” è stato un modo simpatico per considerare l'oggetto cestino come un canestro e al momento stesso un oggetto di valore.


Buttare una carta per terra vuol dire essere fuori, ai margini della società, buttarlo dentro rappresenta un gesto di attenzione e solidarietà nei confronti dell'umanità.

Cestini “personalizzati” in ceramica ubicati in diversi punti della città di Salerno per la raccolta delle cartacce, questo è ciò che è stato realizzato.

Le attività formative di laboratorio si sono tenute presso la sede dell’associazione nei mesi di marzo e aprile mentre l'evento conclusivo è stato realizzato il 4 giugno all’ex Salid di Salerno adiacente il Parco Pinocchio.

L’obiettivo del progetto è stato stimolare la cittadinanza e le amministrazioni a riflettere sulle cattive abitudini e la mancanza di trasmissione di regole e valori che allontano tutti dal costruire una società competitiva, civile e rispettosa del futuro.